Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

AVVISO APPALTO AGGIUDICATO

Procedura negoziata per l’affidamento dei lavori previsti nel progetto per la “Rigenerazione di via Padre Serafino” - Importo Progetto di €. 80.000,00 -

Dettagli della notizia

IL RESPONSABILE DEL SETTORE Visti gli artt. 65, 122, commi 3 e 5, del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163; Vista la determinazione n. 206/937 del 18.12.2013 di indizione della procedura negoziata in oggetto; Vista la determinazione n.19/122 del 12.02.2014 di aggiudicazione definitiva dell’appalto; R E N D E N O T O · che con propria Determinazione n. 206/937 del 18.12.2013, veniva, tra l’altro, stabilito di procedere all’affidamento dei lavori sopra descritti mediante procedura negoziata e con il criterio del massimo ribasso percentuale sull’importo dei lavori a corpo, di € 46.060,74 (così calcolati al netto del costo del personale e degli oneri di sicurezza), ai sensi dell’art. 82, comma 2 lett. b), del D.Lgs. 163/2006 e dell’art. 118 comma 1 lett. b) del D.P.R. n.207/2010, con l’esclusione automatica delle offerte anomale, ai sensi del combinato disposto di cui all’art. 86 e all’art. 122 – comma 9 – del D.Lgs. n.163/2006, tra n.15 operatori economici, iscritti nella categorie di Opere Generali OG2 in possesso dei requisiti tecnici di cui al Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs 163/2006, individuati all’interno della categoria di appartenenza mediante il casellario delle imprese on-line dell’AVCP (Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori,servizi e fornitura); · che l’importo dei lavori a base di gara era fissato in complessivi €64.891,95 di cui: €46.060,74 per lavori a corpo da assoggettare al ribasso, €1.890,06 per gli oneri inerenti la sicurezza non soggetti al ribasso d’asta ed €16.941,15 per il costo del personale non soggetti al ribasso d’asta; · che col medesimo atto 206/2013 è stato, quindi, determinato di invitare alla procedura negoziata n. 15 imprese, attestate SOA per la cat. OG2 – classifica I - riportate nell’elenco firmato dal Responsabile del Settore “Lavori Pubblici, Servizi alla Città, Assetto al Territorio”, rimasto riservato ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n.163/2006, e veniva approvato lo schema di lettera d’invito a presentare offerta per l’esecuzione di detti lavori e lo schema del bando di gara; · che con nota prot. n. 20644 del 18.12.2014, trasmessa mediante posta elettronica certificata, è stato diramato l’invito alle imprese riportate nell’ Elenco Riservato delle Ditte da invitare, contenente, tra l’altro, le modalità della gara e la documentazione da esibire, fissando per il giorno 30.12.2013, alle ore 10,00 l’acquisizione del plico contenente l’offerta e la documentazione, e per il medesimo giorno 30.12.2013, alle ore 10,30, l’apertura delle offerte in seduta pubblica in una sala della sede municipale; · che sono pervenute al Protocollo del Comune di Parabita, nei termini previsti, n.4 offerte; · che è stata esclusa prima dell’apertura delle offerte economiche, per le motivazioni indicate nel Verbale di gara del 30.12.2013, una sola offerta e precisamente quella della ditta Indino Cesare da Specchia; · che, pertant,o alla procedura negoziata in oggetto sono state ammesse n. 3 offerte; · che la gara è stata esperita con procedura negoziata da aggiudicare mediante offerta in ribasso percentuale sull’importo dei lavori a corpo posto a base d’asta, ai sensi dell’art. 82, comma 2 lett. b), del D.Lgs. 163/2006 e dell’art. 118 comma 1 lett. b) del D.P.R. n.207/2010; · che l’esclusione automatica non è stata esercitata atteso che il numero delle offerte valide risultano inferiori a dieci, giusto quanto previsto dal bando di gara, ed è stato disposto di affidare i lavori alla ditta che ha prodotto il massimo ribasso percentuale sull’importo dei lavori posto a base di gara; · che la gara è stata, quindi, esperita in data 30.12.2013 come evincesi dal relativo verbale redatto in pari data, e come previsto dal Punto 15) del bando di gara; · che dal Verbale di gara del 30.12.2013 risulta l’aggiudicazione provvisoria in favore dell’offerta che presenta il maggior ribasso percentuale che risulta essere della “Impresa Carlino Luigi, da San Donato di Lecce, che ha presentato il ribasso del 30,00% sul prezzo a base d’asta; · che dal predetto Verbale risulta inoltre che la seconda migliore offerta che segue in graduatoria quella dell’aggiudicatario provvisorio risulta essere quella della Ditta Felline S.r.l.corrente in Casarano alla Via Vecchia Matino, n. 42, che ha offerto una percentuale di ribasso pari al 28,631%; · che con la determinazione n.19/122 del 12.02.2014 è stato approvato il suddetto Verbale di gara ed è stato aggiudicato, in via definitiva, l’appalto dei lavori in oggetto alla ditta Carlino Luigi, corrente in San Donato di Lecce (LE) alla via Avv.D.Perrone, n.1, che ha presentato il ribasso del 30,00% sul prezzo a base d’asta; · che l’importo contrattuale è determinato in complessivi €51.073,73 (oltre IVA) di cui: €32.242,52 per lavori al netto del ribasso del 30,00%, € 1.890,06 per gli oneri di sicurezza non soggetti a ribasso d’asta ed € 16.941,15 per costo per il personale non soggetti a ribasso. Dalla Residenza Municipale, 14 febbraio 2014 Il Responsabile del Settore Geom. Dott.Sebastiano Nicoletti

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina