Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Cummitoru schiattirisciatu (Pomodoro soffritto)

  • Tipo di portata: Portate
  • Difficoltà:

Prima di iniziare...

Ingredienti

Cummitori te pendula (Pomodorini a grappolo che si conservano per l'inverno);
Peparussi allu citu (Peperoni lunghi sotto aceto);
Cucuzza siccata (Fette di zucchina seccata durante l'estate)
Spunzali (Gambi di cipolla; meglio le sue foglie)
Caruselle (Infiorescenze di finocchio sotto aceto; oppure capperi)
Peparusso maru (Peperoncino)

Preparazione

Mettere a bagno per una mezz'oretta la zucchina secca e spezzettarla; far uscire i semi dai pomodorini con una leggera pressione delle dita in maniera da lasciare soltanto la polpa e la buccia; spezzettare un paio di peperoni sotto aceto; spezzettare la cipolla; sfilettare le caruselle.                                                                 Far soffriggere olio d'oliva q.b. insieme a un paio di peperoncini e alla cipolla; quando questa s'indora aggiungere i peperoni sotto aceto, le caruselle e la zucchina. Dopo pochi minuti aggiungere i pomodorini, girare e abbassare la fiamma; aggiungere sale q.b. e spegnere quando i pomodori si sono cotti a sufficienza in maniera che la polpa si sia interamente cotta e la pelle si sgretoli facilmente.

Torna a inizio pagina